Anteprima SAN SEBASTIÁN’22: chi può vincere il classico basco?

Anteprima classica di San Sebastian: Il Tour de France è alle nostre spalle e la stagione passa alla fase successiva della Vuelta a España, delle Classiche d’Autunno e dei Mondiali. Ma per tenerci entusiasti abbiamo la Clásica San Sebastián sabato. Ed Hood ci offre la sua anteprima della gara basca di un giorno.


La salita del ‘Jaizkibel’

San Sebastiano, oro ‘Donostia’ nella lingua del basco. Un luogo dolce situato sulla bellissima baia di La Concha; la famiglia reale spagnola si trasferì qui per la stagione estiva, le fresche brezze del Golfo di Biscaglia più piacevoli sulla pelle del caldo torrido di Madrid, in alta pianura.


La Conca

Ed è una delizia per i gastronomi con uno dei più alti numeri di ristoranti stellati Michelin pro capite al mondo.

cibo san sebastiano
Non soffrirai la fame a San Sebastian

La loro Clásica è a ‘bambino’ nel mondo delle gare di massimo livello con la prima edizione disputata solo nel 1981, la vincitrice è stata la leggenda basca Marion Lejaretta che è ‘uomo del record’ per la gara con tre vittorie – ’81, ’82, ’87 e un secondo posto nell’86.

Lajaretta
La tre volte vincitrice Marion Lajaretta

Per una questione di interesse, quel primo anno, l’inglese di classe Graham Jones – che ha corso con la Peugeot fino all’esaurimento – era secondo, poiché era anche nell’Het Volk. Il fatto che l’uomo snello di Berriz sia il partecipante di maggior successo della gara ci dice molto sul percorso; devi essere in grado di salire e scendere.

san sebastian22
Profilo San Sebastian’22

Ci sono sei salite classificate all’interno dei 224,8 chilometri della gara; Tè ‘Jaizkibel’ essendo il più famoso. Era la salita decisiva, arrivava a fine giornata, lunga a 8.3K ed esposta al vento ora arriva a 162K con il vero killer Murgil-Tontorra che ha toccato la cima a 217K – è ‘solo’ Obiettivo lungo 2,1K con una media del 10,1% e con rampe del 19%, il che significa che è quasi sicuramente dove arriverà la mossa vincente.

san sebastian22
Mappa di San Sebastian’22

La gara ha alcuni vincitori interessanti sul ruolo d’onore; nel 1989 il mountain biker diventato roadman Gerard Zadrobilek vinse per 7-11 e l’Austria prima di tornare alle gomme grasse.

Gerard Zadrobilek ha vinto nel 1989

L’anno successivo ha visto l’unica vittoria classica di Miguel Indurain su quel bellissimo viale lungo le sabbie di La Concha.

Indurain vince la sua Classic

E nel 1992 è stato il messicano Raul Alcala a vincere per il PDM mentre un certo Lance Armstrong ha ottenuto la sua prima vittoria classica in gara nel 1995.

Raul Alcala ha vinto una Clásica bagnata

L’ultimo decennio non ha visto vincitori a sorpresa con Valverde due volte, Kreuziger di classe ma ora in pensione, Luis Leon Sanchez due volte, Tony Gallopin, Adam Yates, Bauke Mollema, Michal Kwiatkowski e Julian Alaphilippe tutti realizzati ‘pugni’ chi sa superare le salite e non consumare i pattini dei freni nelle discese.

evenepoel
Vittoria in solitaria di Remco Evenepoel nel 2019

‘Bambino prodigio,’ Remco ha ottenuto la sua prima vittoria in Classic qui nel 2019 – il 2020 ha ceduto al Covid – mentre l’anno scorso è stato il nativo americano del popolo Oneida, Neilson Powless a prendere gli onori per EF.

san sebastiano
L’ultimo vincitore – Neilson Powless

Quest’anno, sette vincitori precedenti corrono:
#Neilson Powless [EF Education-EasyPost & USA] ha vinto sulla scia del Tour dell’anno scorso ed è di nuovo un uomo in forma con il quarto posto in classifica generale al Tour de Suisse e due primi quattro piazzamenti di tappa al Tour, poi tra i primi 20 nel cronometro finale.

san sebastian19
La nuova guardia di Evenepoel subentra

# Remco Evenepoel [Quick-Step Alpha Vinyl & Belgium] vincitore nel 2019, torna a correre dopo una pausa dai Campionati belgi e sarà fresco come la vernice – come un precedente vincitore e dopo la sua dimostrazione Liegi-Bastogne-Liegi in primavera, una vittoria ripetuta è ben possibile.

sansebastian18
Alaphilippe prima di essere due volte campione del mondo

# Giuliano Alaphilippe [Quick-Step Alpha Vinyl & France] vincitore nel 2018 è in una delle sue prime gare UCi dai Campionati di Francia, ha saltato il Tour a causa di un infortunio ma è tornato con il botto vincendo la prima tappa del Tour de Wallonie in cima al Mur de Huy: è sexy.

san-sebastian16-mollema-win-920
Bauke Mollema ha vinto nel 2016 e ci sarà di nuovo nel 2022

#Bauke Mollema [Trek-Segafredo & The Netherlands] ha preso gli onori nel 2016 e oltre ‘statistiche’ è il secondo pilota di maggior successo in questa gara con una vittoria e nove top 10 finiti su 10 partenze – è un opportunista che, nonostante la sua età, non puoi mai ‘cancellare.’ E assisti a un sesto posto molto forte nella cronometro di chiusura del Tour, se solo potesse stare fermo. . .

san sebastiano
Valverde nel 2014

# Alejandro Valverde [Movistar & Spain] torna da un incidente di allenamento dopo aver vinto questa gara due volte, nel 2008 e nel 2014 – ha anche il miglior track record della gara, due vittorie e otto piazzamenti nella top 10. È difficile vederlo sul podio, ma l’uomo sì ‘speciale.’

galoppo
Quasi 10 anni da quando Tony Gallopin ha vinto San Sebastian

#Tony Gallopin [Trek-Segafredo & France] ha vinto nel 2013 ma è stato tanto tempo fa ea 34 anni non è più lo stesso Tony Gallopin.

tdf22st10
LL Sanchez… Forse no

#Luis Leon Sanchez [Bahrain Victorious & Spain] ha vinto due volte nel 2010 e nel 2012, ma ancora una volta, mentre l’uomo è ancora un professionista consumato, un podio è difficile da considerare. Ed ecco altri sette nomi con cui evocare. . .

freccia22m
Simon Carr all’attacco alla Fleche Wallonne 2022

#Simone Carr [EF Education-Easypost & GB] è un compagno di squadra di Powless e corre bene su un percorso come questo, conosce queste strade e ha già vinto nei Paesi Baschi.

catalunya22
Ayuso nella fase 3 di Catalunya’22

#Juan Ayuso [UAE Team Emirates & Spain]‘uomo in arrivo’ del ciclismo spagnolo, gli Emirati Arabi Uniti pensano così tanto al diciannovenne da averlo nei libri fino al 2025: presto dovrebbe avere un grande successo.

sanremo22
Mohoric non era male a Sanremo

# Matej Mohoric [Bahrain Victorious & Slovenia] nonostante non sia brillante nel Tour, il percorso si adatta alle sue caratteristiche e con una settimana di riposo e recupero potrebbe semplicemente riprendersi.

tdf22st4
Cosa puoi dire di Van Aert

# Senza van Aert [Jumbo-Visma & Belgium] stabilisce le sue regole su ciò che il pilota è e non è capace di fare: assisti alla sua vittoria nell’ultima cronometro del Tour e all’enorme margine di vittoria nella gara della maglia verde.

tdf22st14
Matthews è in forma al momento

#Michael Matthews [Team BikeExchange & Australia] è stato molto forte nel Tour, ottenendo un’impressionante vittoria di tappa. Ha vinto Plouay, Montreal e Quebec in passato – nessuno di questi è piatto e il suo morale tornerà al suo meglio.

tdf22st16
Michael Storer forte dopo il Tour?

#Michael Store [Groupama-FDJ] ha svolto un forte ruolo di squadra nel Tour; ma in questa gara dovrebbe avere la sua libertà, gli piace la Spagna: assisti a due vittorie di tappa nella Vuelta 2021 e ricorda che era secondo nel Giro delle Alpi super collinoso ad aprile.

giro22st20
Jai Hindley – Popolare nei Paesi Baschi

#Jai Hindley [BORA-hansgrohe] sarà alla sua prima gara dopo il suo magnifico Giro – non ci possono essere dubbi sul suo talento alpinistico.

san seb
Puoi sempre andare in spiaggia

Tutto quanto sopra è qualificato da come i corridori escono dal Tour; alcuni con una settimana di riposo lo saranno ‘ping’ – altri saranno morti in piedi e desiderosi della fine della stagione.

sagarda
Sagardoa per sabato

E scusa, ma niente birra per questa gara: Sagardoa è la bevanda. Questo è sidro per te e per me, amico: i marchi, Galipette, Kupela e Zapiain faranno tutti al caso tuo. Rubinetto!

# Resta PEZ per il ‘Race Report’ di sabato e tutte le novità in EUROTRASH lunedì. #

Ti piace PEZ? Perché non iscriversi alla nostra newsletter settimanale per ricevere aggiornamenti e promemoria su ciò che è bello nel ciclismo su strada?

Leave a Comment