Formula 1: la FIA cambia i regolamenti nel tentativo di combattere la focena tra i problemi di sicurezza dei conducenti

La FIA ha introdotto nuove regole per i team di Formula 1 dopo che diversi piloti, tra cui Lewis Hamilton, sono rimasti dolorosi in seguito al GP dell’Azerbaigian lo scorso fine settimana; guarda il GP del Canada in diretta per tutto il fine settimana su Sky Sports, con la gara che inizierà domenica alle 19:00

Ultimo aggiornamento: 17/06/22 7:33

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Craig Slater discute la notizia che la FIA prenderà provvedimenti per ridurre il porpoising nell’interesse della sicurezza dei piloti

Craig Slater discute la notizia che la FIA prenderà provvedimenti per ridurre il porpoising nell’interesse della sicurezza dei piloti

La FIA ha annunciato che sta introducendo nuove misure nel tentativo di combattere la “focena” tra le preoccupazioni per la sicurezza dei piloti di Formula 1.

Il forte rimbalzo delle auto è stato un problema inaspettato in seguito all’introduzione dei nuovissimi regolamenti di progettazione della F1 per il 2022, con Mercedes uno dei team più colpiti.

Lewis Hamilton si è lamentato del problema per tutta la stagione, ma con il circuito cittadino accidentato di Baku durante il GP dell’Azerbaigian dello scorso fine settimana che ha esacerbato il problema e ha lasciato il sette volte campione del mondo in grave dolore dopo la gara, l’organo di governo della F1 è intervenuto.

La direttiva tecnica emessa dalla FIA in vista del GP del Canada di questo fine settimana costringerà i team alle prese con i rimbalzi a modificare l’assetto della propria vettura per tutelare i propri piloti, con l’introduzione di un limite sul livello delle “oscillazioni verticali”.

Hamilton dice che stava pregando per la fine del GP dell'Azerbaigian a causa del livello di dolore che stava soffrendo

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Hamilton dice che stava pregando per la fine del GP dell’Azerbaigian a causa del livello di dolore che stava soffrendo

Hamilton dice che stava pregando per la fine del GP dell’Azerbaigian a causa del livello di dolore che stava soffrendo

La FIA non ha confermato se le regole sarebbero state attuate a Montreal, con l’annuncio fatto poco più di 24 ore prima della sessione di prove libere di venerdì al nono Gran Premio della stagione.

Il comunicato FIA afferma: “A seguito dell’ottavo round del FIA Formula One World Championship di quest’anno, durante il quale il fenomeno delle oscillazioni aerodinamiche (“porpoising”) della nuova generazione di vetture di Formula 1, e l’effetto di ciò durante e dopo la gara sulla condizione fisica dei piloti è stata nuovamente visibile, la FIA, in quanto organo direttivo dello sport, ha deciso che, nell’interesse della sicurezza, è necessario intervenire per richiedere che le squadre apportino gli adeguamenti necessari ridurre o eliminare questo fenomeno”.

La FIA ha aggiunto che avvierà anche un’indagine – in consultazione con le squadre – su come ridurre le focene nel “medio termine”.

È stato anche spiegato che la decisione è stata influenzata dalle preoccupazioni per il dolore e la distrazione causati da conducenti che potrebbero distrarre e causare incidenti ad alta velocità.

Lewis Hamilton stava chiaramente soffrendo per uscire dalla sua macchina dopo che la sua Mercedes ha sofferto di problemi più fonici in Azerbaigian, spingendo Toto Wolff a scusarsi con lui

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Lewis Hamilton stava chiaramente soffrendo per uscire dalla sua macchina dopo che la sua Mercedes ha sofferto di problemi più fonici in Azerbaigian, spingendo Toto Wolff a scusarsi con lui

Lewis Hamilton stava chiaramente soffrendo per uscire dalla sua macchina dopo che la sua Mercedes ha sofferto di problemi più fonici in Azerbaigian, spingendo Toto Wolff a scusarsi con lui

Hamilton, insieme al compagno di squadra Mercedes George Russell e al team principal Toto Wolff, aveva parlato di problemi di sicurezza sin dalle prime fasi della stagione, ma con più auto che soffrivano a Baku, il supporto quasi universale è arrivato da tutto il paddock.

Diversi altri piloti si sono espressi, con Daniel Ricciardo della McLaren che ha insistito sul fatto che era pronto ad aiutare a far passare i cambiamenti per proteggere i suoi rivali.

Tuttavia, il team principal della Red Bull Christian Horner ha messo in dubbio l’autenticità delle lamentele della Mercedes a Baku, sostenendo che le Silver Arrows stavano cercando di forzare un cambiamento nei regolamenti che li avrebbe aiutati a colmare il divario sui loro rivali dopo un inizio di stagione estremamente deludente.

La Mercedes non è riuscita a competere con il ritmo di Red Bull e Ferrari, con problemi di rimbalzo che hanno ripetutamente ostacolato gli otto volte campioni in carica dei costruttori.

“Nessun aiuto a breve termine per Mercedes”

Sky Sport News’ Craig Slater ha spiegato che è improbabile che le modifiche alle regole a breve termine migliorino le prestazioni della Mercedes.

Hamilton non è riuscito a salire sul podio dalla gara di apertura della stagione ed è già a 88 punti dal leader del campionato mondiale Max Verstappen.

Hamilton dice che stava pregando per la fine del GP dell'Azerbaigian a causa del livello di dolore che stava soffrendo

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Hamilton dice che stava pregando per la fine del GP dell’Azerbaigian a causa del livello di dolore che stava soffrendo

Hamilton dice che stava pregando per la fine del GP dell’Azerbaigian a causa del livello di dolore che stava soffrendo

“Non credo che questo aiuti, a breve termine, Lewis Hamilton”, ha detto Slater.

“Quello che stanno dicendo è che non devi permettere alla tua auto di vibrare in questo modo.

“Le squadre che non hanno problemi non dovranno apportare modifiche. Squadre come la Mercedes, la cui macchina rimbalza su e giù, dovranno effettivamente aumentare l’altezza dell’auto, questo fermerà il rimbalzo e rallenterà anche l’auto.

“Quindi, in realtà, a breve termine questo non sembra che aiuterà affatto Lewis Hamilton o Mercedes”.

Russell: Va bene per tutti

Nonostante il consenso nel paddock sia che la Mercedes soffrirà delle nuove regole, Russell ha elogiato l’organo di governo per aver intrapreso un’azione rapida.

“Penso che questo sia qualcosa per cui tutti pensano che la Mercedes stia spingendo, ma dal punto di vista delle prestazioni pure delle cose… non vogliamo davvero il cambiamento perché se c’è un cambiamento, non sai mai se andrà a tuo favore o contro te”, ha detto Russell Sky Sport.

George Russell della Mercedes ha accolto con favore le nuove misure della FIA, che mirano a combattere la focena tra le preoccupazioni sulla sicurezza dei conducenti.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

George Russell della Mercedes ha accolto con favore le nuove misure della FIA, che mirano a combattere la focena tra le preoccupazioni sulla sicurezza dei conducenti.

George Russell della Mercedes ha accolto con favore le nuove misure della FIA, che mirano a combattere la focena tra le preoccupazioni sulla sicurezza dei conducenti.

“Penso che sia qualcosa di cui noi piloti abbiamo parlato a livello globale, che vogliamo che il cambiamento vada avanti perché quello che abbiamo vissuto lo scorso fine settimana non era sostenibile.

“Non importa in quale barca ti trovi, o sei in bilico e stai colpendo il suolo, oppure non hai l’equilibrio, quindi stai correndo con l’auto molto vicino al suolo e stai toccando il fondo, quindi in ogni caso, non è eccezionale.

“Penso che sia promettente vedere che hanno agito subito in merito e non hanno impiegato settimane e mesi e decisioni politiche per cambiare qualcosa del genere. Quando si tratta di sicurezza, le cose devono essere risolte il prima possibile, quindi non sono sorpreso di vederlo arrivare così rapidamente, ma penso che sia un bene per tutti”.

.

Leave a Comment