La Formula E eccelleva a Londra, ma lo scontro di F1 è stato un autogol

La Formula E ha tenuto forse il suo miglior evento E-Prix di sempre alla monolitica ExCeL Arena di Londra lo scorso fine settimana.

E, dopo un’altra stagione di interruzione del calendario, francamente doveva.

Il motivo per cui doveva fornire era che l’interruzione, i problemi di immagine e l’imbarazzo del rinvio e della cancellazione del tanto annunciato E-Prix di Vancouver all’inizio di questa stagione hanno aumentato la pressione per portare qualcosa di fresco e nuovo al campionato che ha entusiasmato tutti i partecipanti.

La Formula E ha prodotto qualcosa di molto speciale nei Docklands di Londra. Quando mia moglie, a cui generalmente non piace lo sport, mostra segni di divertirsi, è un’approvazione significativa, credimi!

Ma è stato notato anche dai concorrenti e dai fan che tramite i social hanno espresso il loro entusiasmo per l’evento.

Diversi piloti hanno espresso a The Race il loro piacere di far parte di un E-Prix con un’atmosfera così spettacolare.

Antonio Felix da Costa ha detto a The Race che ha ritenuto che l’evento ExCeL fosse “assolutamente spettacolare” e “esattamente dove deve essere la Formula E”.

Da Costa ha anche fornito una visione intrigante di come alcuni dei piloti interagiscono con i dirigenti della Formula E, rivelando il tipo di chiamate che rivolge al CEO Jamie Reigle e al Chief Championship Officer e co-fondatore della serie Alberto Longo.

“Se facciamo domande, sono molto aperti con noi”, ha spiegato da Costa.

“Non sto cercando di essere un coglione quando li chiamo e dico ‘Non mi è piaciuto il luogo della sessione di autografi qui’, o non mi è piaciuto questo o quello dell’evento.

Tuta spaziale Media Shiv Gohil 324109

“Lo dico perché tengo così tanto alla serie, e migliore è la serie, migliore è la mia vita.

“Ho investito troppo tempo, troppi anni in questo per vedere che le cose semplici non venivano fatte bene.”

Il livello e l’attenzione ai dettagli dell’E-Prix di Londra sono stati all’altezza del brusio e dell’atmosfera di un importante evento sportivo.

Ma questo è stato anche sfumato con un pizzico di frustrazione, in quanto a parte le 40.000 persone a cui ExCeL ha dichiarato di aver partecipato, il suo successo è stato in qualche modo parato dallo scontro diretto con il Gran Premio d’Ungheria di Formula 1.

Il dibattito tra F1 e Formula E è vecchio e stanco. In termini di confronti diretti, a parte ciò che potrebbe accadere per la messaggistica EV in soluzioni esistenziali future, è una deliberazione noiosa.

Ma quando si tratta dello scontro di un grande evento come Londra e del blocco di potenziali occhi nuovi è una preoccupazione che sicuramente avrebbe potuto essere evitata, anche se fosse stato di poche ore.

The Race comprende che erano disponibili opzioni per una fascia oraria anticipata o ritardata, ma che la decisione di correre entrambe le gare alle 15:00 ora locale, scontrandosi direttamente con le qualifiche di F1 di sabato e il Gran Premio stesso di domenica, è stata specificata direttamente dall’internazionale TV di Formula E gestione delle trasmissioni.

L’obiettivo della Formula E è chiaramente quello di massimizzare le visualizzazioni live a livello globale, il che significa tenere conto dei requisiti delle emittenti nazionali e internazionali.

Questo deve essere ordinato e programmato per garantire il raggiungimento di fasce orarie specifiche con le principali emittenti.

C’è una certa inevitabilità sugli scontri con molti altri sport durante una stagione e mentre è chiaro che la Formula E ha raccolto la sua copertura in termini di forza e profondità nelle ultime stagioni, le sue cifre quando si verificano questi scontri rimangono da esaminare.

Fia Formula E London Eprix

È importante sottolineare che il secondo E-Prix di Londra all’ExCeL è stato il primo in realtà.

Quello inaugurale dell’anno scorso è stato ostacolato dalla pandemia di COVID-19 con restrizioni radicali per ospiti e fan. Aveva l’aria di un evento pilota, ma il potenziale era evidente con il vasto viale, la sala, il design unico della pista dentro e fuori – ora per fortuna senza i tornanti in stile karting indoor – e solo lo spazio per far fiorire un festival .

Il cambio di configurazione della pista è stato sicuramente un successo.

“Penso che ci abbia effettivamente permesso di fare una gara più pulita, perché abbiamo avuto un numero qualsiasi di incidenti [in 2021] a quei due doppi tornanti che hanno influenzato il risultato in un modo, forma o forma “, ha detto a The Race il team principal di Avalanche Andretti, Roger Griffiths.

“Non abbiamo avuto molti incidenti alle curve 10 e 11 con la nuova configurazione.

“Certo, con la modifica della FIA all’indennità di energia, ha reso la corsa un po’ più serrata, un po’ più sensibile all’energia, ma penso che potrebbero fare un altro passo avanti e potremmo non vedere così tante mosse disperate per essere passato in particolare al T1 che abbiamo visto domenica”.

Fia Formula E London Eprix

Griffiths ha anche notato l’atmosfera della sede, anche attraverso le cuffie mentre il suo incaricato Jake Dennis ha reso la pista il suo feudo personale per la maggior parte del fine settimana con due pole, una vittoria e un secondo posto.

“Il momento clou per me è stato solo sentire la folla esultare”, ha detto Griffiths.

“Non lo senti mai da nessun’altra parte e la combinazione di averli lì dentro con te e non troppo lontano, e il fatto che le auto non siano rumorose come altre forme di sport motoristici, ha reso il rumore della folla davvero eccitante”.

Questo è un punto semplice ma importante. Non è solo la reazione della folla, ma anche il coinvolgimento. La Formula E ha mostrato segni tangibili che stava raccogliendo una base di fan significativa che dopo la pandemia può mostrare i suoi colori.

Gli applausi per l’uomo della masterclass di ExCeL Dennis erano un aspetto. Ma c’erano anche tifosi di Stoffel Vandoorne, tifosi di Mahindra e tifosi di Envision che si sono divertiti nell’eccellente scenetta pre-gara Machine vs Mortal di quella squadra con lo speedster del Liverpool FC Trent Alexander-Arnold.

  Leone2768

C’erano tribù e sostenitori che aggiungevano la sensazione, per la prima volta da molto tempo, che la Formula E significasse di nuovo qualcosa.

La rappresentazione visiva di questo non è andata persa su Damian Norman, capo degli eventi live di ExCeL e qualcuno che ha collaborato a stretto contatto con la Formula E per far sì che i suoi eventi accadano lì.

“Sarò del tutto onesto, quando ho visto le porte aprirsi, alle 8 o alle 9 del mattino nei giorni della gara, ho solo pensato ‘hai sbagliato’ perché le persone non saranno qui a quell’ora per una gara delle 15:00. ” Egli ha detto.

“Mi sbagliavo di grosso. Alle 7:30 c’era una coda e questa non è una bugia, c’erano persone sedute con i cappelli addosso, bandiere che sventolavano in cima alla tribuna esterna.

“Pensavo che il mio orologio si fosse fermato. Non c’era nemmeno una macchina in pista per due ore ed erano felici come ti piace semplicemente seduto lì e pronto.

“Pensavo che questo fosse un presagio che sarebbe stato davvero impegnativo, ed è stato.”

Il mondo dello spettacolo dell’evento è stato dapprima un festival curioso ma poi divertente e contagioso che ha avuto più di un elemento di una grande lotta a premi.

Il poleman Dennis lo ha persino commentato tramite la sua radio dall’auto ai box mentre si sedeva e si assorbiva prima dell’inizio della gara, dicendo: “Mi sto divertendo, è tosto!”

Norman ha affermato che “La Formula E ha fatto un ottimo lavoro con il pre-spettacolo poiché hanno creato quell’atmosfera di boxe e il teatro attorno alla boxe, ha davvero tirato fuori il mondo dello spettacolo.

Tuta spaziale Media Paddy McGrath 322804

“Siamo entusiasti di correre in questo paese, vogliamo vederlo, e poi aggiungi l’accessibilità per le famiglie e il fatto che hai così tanti bambini tra il pubblico”, ha aggiunto.

Norman era anche ottimista riguardo all’eredità che avrebbe avuto la prima gara a cui avrebbe partecipato in massa nella sede e anche all’impatto che l’espansione delle sale avrebbe avuto per l’E-Prix.

Ciò potrebbe significare ulteriori curve aggiunte alla pista già trafficata, ma soprattutto potrebbe portare ciò che è più necessario da un punto di vista sportivo: rettilinei e una nuova area di frenata aggiuntiva per aiutare la gara a diventare meno sensibile all’energia e riportare le vetture alla massima fruibilità energia, attualmente fissata a 52kWh.

Fia Formula E London Eprix

“Penso che man mano che la Formula E cresce in questa sede e con l’arrivo della Gen3, ci saranno opportunità e sfide che verranno presentate”, ha affermato.

“Abbiamo già parlato a lungo di quello che faremo nel ’23 e di dove andremo.

“Ci siederemo letteralmente tra due settimane per iniziare a lavorare esattamente su quali modifiche vogliamo apportare e come vogliamo farlo.”

Per il momento è stata costruita almeno una solida base per la Formula E a Londra. La fragilità dell’esperimento di Battersea Park è da tempo dimenticata e si è consolidata una vera casa nuova e vibrante per quello che ora è uno dei suoi fine settimana fiore all’occhiello.

È una tela che sarà costellata di molti altri ornamenti e, come ha detto a The Race uno dei suoi protagonisti e campioni del passato, è uno dei primi segni tangibili che la Formula E può abbinare il suo discorso a una camminata sicura.

“Sono andato al Superbowl subito dopo Città del Messico e Jamie [Reigle] è andato così”, ha detto Da Costa.

“A tre minuti dall’inizio della partita mi ha mandato un messaggio e mi ha detto, ‘proprio come la nostra gara di ieri, giusto!’

“Siamo al più grande evento o evento del mondo dello spettacolo e Jamie me lo ha inviato e significava ‘So che la nostra gara non era questa [in Mexico] ma questo è un po’ quello che voglio farne’.

“Questo è ciò che ho fatto di quel messaggio da lui. So che Jamie ha la visione, ha il background, sai, dalla NFL e dal football per avere quella visione, quindi sono stato davvero contento.

“Non possiamo essere qui solo per parlare male o per criticare. Dobbiamo essere qui anche quando fanno le cose per bene”.

Leave a Comment