MotoGP: Il Campionato del Mondo riprende il prossimo weekend a Silverstone – Roadracing World Magazine

Inizia il secondo atto: Silverstone rimette in moto la stagione

MotoGP™ torna nel colosso britannico per uno dei weekend di gara più veloci dell’anno

lunedì, 01 agosto 2022

Dopo alcuni meritati R&R, MotoGP™ è pronto per tornare in pista e che posto dove farlo. Il circuito di Silverstone, una delle piste più veloci della stagione, ha ospitato delle vere classiche da quando la MotoGP™ è tornata in pista nel 2010, e non c’è motivo di non aspettarsene un’altra quest’anno. Marquez contro Lorenzo. La master class di Rossi sul bagnato. Il creatore della storia della Suzuki di Vinales. Rins contro Marquez. Sei pronto per di più?

Entrando, rimane un titolo in sospeso per il produttore di maggior successo in pista: Yamaha. Dopo il suo raro errore sul circuito TT di Assen, Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP) ha una penalità sul giro lungo da scontare questo fine settimana, ma con la sua forma, il record della Yamaha in pista e molto altro, questo si rivelerà un ostacolo per il regnante Le speranze di vittoria del campione?

Altrove in Yamaha, sarà una grande sfida per il debuttante Darryn Binder (WithU Yamaha RNF MotoGP™) che affronterà la pista per la prima volta nella classe regina, e il compagno di squadra Andrea Dovizioso, un ex vincitore in pista con diverse macchine , vorrà che il suo record gli dia una spinta mentre la stagione torna in marcia. Anche Franco Morbidelli (Monster Energy Yamaha MotoGP™), mentre continua la sua difficile corsa. Riuscirà la seconda metà della stagione a vedere la sua fortuna girare?

In Aprilia quella svolta è già a buon punto dalla nostra ultima visita a Silverstone. È stato a dir poco incredibile vedere la fabbrica di Noale passare dal primo podio dell’era MotoGP™ al GP di Gran Bretagna del 2021 ad ora in lotta per il campionato, vincendo una gara e avendo entrambi i piloti sul podio. Aleix Espargaro (Aprilia Racing) sarà fiducioso di una seria possibilità di vincere questo fine settimana, su una corsa straordinaria e dopo una straordinaria rimonta ad Assen, e con il principale rivale Quartararo che serve quel Long Lap, il numero 41 sarà il primo a cercare di capitalizza. E Maverick Viñales, ora sul podio con tre fabbriche, ha trasformato il suo grande record ad Assen in una seria velocità con l’Aprilia – e ha un curriculum serio a Silverstone. Riuscirà la fabbrica di Noale a portare per la prima volta due moto sul podio della MotoGP™?

Per Ducati, e Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team), Assen è stato il perfetto segnale di chiusura della prima parte della stagione, quando gli italiani hanno conquistato la vittoria. Dopo una caduta in Germania era esattamente quello che serviva, e Bagnaia potrebbe ancora affrontare un bel deficit nella lotta per il titolo, ma un numero 63 senza errori è sempre un serio contendente. Riuscirà a continuare a girare a Silverstone e recuperare qualche punto in più in Campionato? Anche il compagno di squadra Jack Miller sarà ansioso di tornare sul podio dopo aver perso alla fine del Dutch TT, ma c’era un’altra Ducati su quel podio: Marco Bezzecchi (Mooney VR46 Racing Team).

Bezzecchi è stato il debuttante eccezionale in molte gare finora nel 2022, ma dopo il suo straordinario podio ad Assen ora è ben avanti nella classifica dei Rookie of the Year e un pilota serio da tenere d’occhio. Può mettere in campo un’altra sfida per i punti importanti nel GP di Gran Bretagna? Anche il compagno di squadra Luca Marini ha guadagnato trazione e forma quest’anno, con Silverstone un’altra opportunità per lui di sfidare anche più avanti.

Alla Prima Pramac Racing, Johann Zarco rimane tra i primi cinque del campionato e non può mai essere escluso dalla lotta per un trofeo, e Jorge Martin vorrà continuare a costruire sul suo ritorno in forma dopo aver superato l’infortunio all’inizio dell’anno. E Martin in forma è sempre fantastico. Poi c’è Enea Bastianini del Gresini Racing, ancora molto presente ai vertici della classifica ma alla ricerca di un po’ più di costanza dopo la sua precedente gloria nel 2022. Può sfidare, e il compagno di squadra esordiente Fabio Di Giannantonio può trasformare i suoi lampi di ritmo in punti più coerenti? In mezzo a quelle battaglie, continua anche il duello Martin vs Bastianini per un sedile ufficiale della Ducati…

Un’altra fabbrica non estranea alla vittoria a Silverstone è la Suzuki. È stato un anno più difficile dall’annuncio della partenza della squadra di Hamamatsu dal MotoGP™, ma il loro record a Silverstone è stato impressionante. La già citata resa dei conti tra Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) e Marc Marquez British GP è stata un vero spettacolo, e anche il pilota Suzuki è salito sul podio in pista lo scorso anno. Può farlo di nuovo? Non è una traccia stop-start, quindi si adatta anche al record di Rins. Anche il compagno di squadra Joan Mir avrà gli occhi puntati sul premio e sarà desideroso di aumentare il suo numero di podi. Le qualifiche restano un ostacolo per la fabbrica di Hamamatsu, quindi cosa possono fare a Silverstone?

Alla KTM, l’obiettivo rimarrà chiaro: continuare a fare progressi. Ci sono stati alcuni solidi segnali da una pre-stagione più difficile, e Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing) continua a far venire i suoi storditori della domenica: era in lotta per il quarto posto ad Assen ed è sesto nel campionato. Anche il compagno di squadra Miguel Oliveira (Red Bull KTM Factory Racing) ha fatto passi da gigante ed entrambe le KTM sono passate dalla Q1 al Dutch TT. Riusciranno a farlo funzionare al GP di Gran Bretagna?

Infine, anche per la Honda c’è un progresso sulle carte. Dopo la pausa estiva per riprendersi, Pol Espargaro (Team Repsol Honda) tornerà su qualcosa di molto più vicino alla piena potenza e punta in alto, dopo aver fatto una svolta l’anno scorso in pista con una splendida pole position, negando Bagnaia e Quartararo. Stefan Bradl tornerà al posto di Marc Marquez mentre il collaudatore fa il doppio lavoro, e Alex Marquez (LCR Honda Castrol) e Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu) vorranno dei risultati dopo una corsa altrettanto dura. Silverstone può avviare un’inversione di tendenza? L’anno scorso abbiamo visto Yamaha, Suzuki, Aprilia, Ducati, Honda e KTM tra i primi sei a Silverstone, che ha segnato la prima volta che ci sono stati sei diversi costruttori tra i primi sei dal 1972…

L’orario è leggermente diverso per il Monster Energy British Grand Prix, con la MotoGP™ in partenza prima della Moto2™. Dopo sette diversi vincitori nelle ultime sette visite, la corsa è aperta per vedere se ci sarà un numero magico otto. Scopri quando si spengono le luci per la classe regina alle 13:00 (GMT +1) di domenica!

CAMPIONATO MotoGP™: TOP 5

1 Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP™) – Yamaha – 172

2 Aleix Espargaro (Aprilia Racing) – Aprilia – 151

3 Johann Zarco (Prima Pramac Racing) – Ducati – 114

4 Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team) – Ducati – 106

5 Enea Bastianini (Gresini Racing MotoGP™) – Ducati – 105

Ripartire da zero: non potrebbe essere più vicino in Moto2™

Con Vietti e Fernandez a pari punti e Ogura in svantaggio di uno solo, a Silverstone si torna al punto di partenza, nel migliore dei modi

C’era un favorito in fuga all’inizio della lotta per il titolo Moto2™ 2022 quando Celestino Vietti (Mooney VR46 Racing Team) ha tirato fuori un certo margine, ma da allora sono successe molte cose per darci una tabula rasa in testa al campionato. Augusto Fernandez (Red Bull KTM Ajo) ha recuperato da un inizio più difficile per eguagliare Vietti ai punti, e Ai Ogura (Idemitsu Honda Team Asia) è diventato un vincitore del Gran Premio e un serio contendente poiché è solo un ulteriore punto in ritardo . Quindi cosa porterà Silverstone quando la seconda metà della stagione si avvierà?

I tre saranno sicuramente in lotta ancora una volta in testa, ma Fernandez è probabilmente il favorito come ex vincitore nella sede della Moto2™. È anche improbabile che si trovino in una corsa a tre cavalli, con molti contendenti che mirano al podio. Aron Canet (Flexbox HP 40) è il primo che cerca di usurpare tutti e tre poiché tornerà in azione dopo una tumultuosa montagna russa di infortuni, incredibili cavalcate attraverso la barriera del dolore e poi altri problemi di salute, e sta ancora cercando quella fanciulla La Moto2™ vince dopo essere andata molto, molto vicino. Anche Pedro Acosta (Red Bull KTM Ajo) sarà probabilmente reduce da un infortunio e ha già ottenuto la prima vittoria della classe, quindi sarà interessante vedere dove si posizionerà di nuovo…

Poi ci sono gli eroi di casa. Sam Lowes (Elf Marc VDS Racing Team) ha avuto una stagione altalenante finora, ma ha una grande esperienza a Silverstone nonostante non lo abbia sempre premiato alla grande. Jake Dixon (GASGAS Aspar Team), nel frattempo, è senza dubbio il britannico con lo slancio dopo il podio ad Assen – il suo secondo in un Gran Premio – e sarà al massimo in casa per portare a casa almeno lo stesso. Possono tirare fuori i gomiti sulla fronte? C’è anche un jolly per Rory Skinner con American Racing poiché il pilota del BSB segue per la prima volta le orme di Dixon.

Ci sono state delle gare davvero straordinarie in questa stagione in Moto2™ e Silverstone potrebbe prometterne un’altra. Assicurati di sintonizzarti all’inizio del secondo tempo, con la classe intermedia fuori per ultima a Silverstone alle 14:30 (GMT +1).

CAMPIONATO Moto2™: TOP 3

1 Celestino Vietti (Mooney VR46 Racing Team) – Kalex – 146

2 Augusto Fernandez (Red Bull KTM Ajo) – Kalex – 146

3 Ai Ogura (Idemitsu Honda Team Asia) – Kalex – 145

Moto3™ rimane marginale poiché Silverstone inizia il secondo tempo

Guevara ha lo slancio, Garcia mantiene il comando e Sasaki arriva vincitore

Silverstone è una sfida diversa per la Moto3™, con la grande estensione del circuito che a volte offre l’opportunità a un pilota di scappare in testa. Potrebbe essere musica per le orecchie di Izan Guevara (Gaviota GASGAS Aspar Team), che ci è già riuscito altrove nel 2022 e ha avuto un ritmo impressionante nella sede la scorsa stagione, quando ha guidato la sede per la prima volta. E se riesce a farlo, potrebbe prendere la testa della classifica… ma il pilota che attualmente la detiene, il compagno di squadra Sergio Garcia, non è mai facile da battere e sempre pronto a duellare.

Sono solo tre punti tra i due in testa, e poi un grande, grande riserva di punti per Dennis Foggia (Leopard Racing). Quindi il duo GASGAS può, in qualche modo, permettersi di duellare. Foggia, tuttavia, è un altro che non è estraneo a una vittoria in fuga nella classe dei pesi leggeri, ed è anche l’unico sul podio di Silverstone dello scorso anno a difenderla. Può iniziare a recuperare un po’ di slancio e fortuna come la sua corsa alla corona del 2022?

Ayumu Sasaki (Sterilgarda Husqvarna Max), nel frattempo, arriva per la prima volta in un evento come vincitore di un Gran Premio. Dopo la sua strepitosa vittoria ad Assen, c’è un traguardo importante segnato e anche lui in classifica ha centrato il Foggia. Il pilota giapponese non sembrava nemmeno sotto pressione per ottenere la prima vittoria in questa stagione, essendo stato veloce e costante praticamente ovunque nonostante abbia dovuto riprendersi da altri infortuni e sfortuna. Può fare qualche onda in più?

Anche Tatsuki Suzuki (Leopard Racing) ha guadagnato una forma seria negli ultimi tempi ed è tornato sul podio dopo un inizio di stagione più difficile, e Deniz Öncü (Red Bull KTM Tech3) non ha ancora portato a casa alcun trofeo nel 2022, ma è l’unico pilota a segnare in ogni gara e alcuni piazzamenti sono stati incredibilmente vicini al podio.

Jaume Masia (Red Bull KTM Ajo) ha bisogno del contrario e di ritrovare un po’ di costanza dopo una serie di splendidi piazzamenti all’inizio della stagione, e John McPhee (Sterilgarda Max Racing Team) vorrà usare il suo Gran Premio di casa come trampolino di lancio per ottenere la sua seconda metà della stagione inizia meglio rispetto al primo tempo colpito da un infortunio. Il soprannome di eroe di casa vede anche Scott Ogden (VisionTrack Racing Team) sparare per più punti in casa e anche il compagno di squadra Josh Whatley vorrà di più mentre continua ad acquisire esperienza.

La classe dei pesi leggeri si dirigerà verso Silverstone alla diversa ora delle 11:20 (GMT +1), dando il via alla giornata di gara al Monster Energy British Grand Prix!

CAMPIONATO Moto3™: TOP 3

1 Sergio Garcia (GASGAS Aspar Team) – GASGAS – 182

2 Izan Guevara (GASGAS Aspar Team) – GASGAS – 179

3 Dennis Foggia (Leopard Racing) – Honda – 115

Leave a Comment