Tour de France femminile 2022

Michael SteeleGetty Images

Quando cerchi corse in bicicletta da donna su Google, il riempimento automatico si popola quasi sempre di una domanda molto importante: come fanno le donne a fare pipì durante una corsa in bicicletta? Qui, abbiamo chiesto a due pro che sono sulla linea di partenza del revival del Tour de France Women con Zwift di trovare finalmente la risposta a questa domanda.

Saremo onesti, in realtà siamo rimasti un po’ sorpresi dalla risposta. Poiché la copertura del ciclismo femminile è stata così imprevedibile in passato, non abbiamo mai visto un gruppo fermarsi per fare una pausa di pipì di gruppo come si vede occasionalmente nelle corse maschili. E anche quando c’è una copertura delle gare femminili, le telecamere raramente sono così abbondanti come nella gara maschile, quindi non vediamo cosa sta succedendo in fondo al gruppo. Forse gli addetti alla telecamera sono un po’ più sensibili alla privacy dei corridori nella gara femminile. Ad ogni modo, è sempre stato difficile sapere se, e come, le pause per la pipì funzionano in queste gare.

1° tour de france femminile 2022 tappa 2

Tim de WaeleGetty Images

Le motocicliste si fermano a fare pipì al Tour de France?

Quindi, eccolo qui: Sì, le donne smettono di fare pipì durante le gare. “Ero così orgoglioso di me stesso quando l’ho fatto per la prima volta”, afferma Kristen Faulkner di Bike Exchange-Jayco (puoi leggere un profilo completo dell’ex venture capitalist diventata pilota professionista qui). “Credo sia stato durante la Vuelta a Burgos Feminas. Non mi ero mai fermato a una gara per andare a fare pipì ed ero così nervoso che sarei caduto mentre cercavo di risalire. Ma dovevo andare, quindi stavo cercando di decomprimere la mia maglia mentre ero in bici.

Come fanno a riprendersi?

C’è un’arte, Faulkner spiega: “Bisogna aspettare il momento giusto, quando c’è una pausa e le cose non vanno troppo velocemente. Aspetta che nessuno stia davvero attaccando e il ritmo è piuttosto lento. E poi se vuoi essere discreto e non vuoi che la concorrenza sappia che ti stai fermando, passa in secondo piano”.

È solo una parte del lavoro

In quella prima gara, è stata una sorpresa per Faulkner quanto sia tutto casuale e quanto esposto. “Ho appena accostato e tu salti sul ciglio della strada e tiri giù i bavaglini. È solo… è solo il culo fuori. Le auto che seguono stanno passando, ma a nessuno importa”.

In effetti, le auto che seguono sono importanti per il processo, dal momento che i corridori faranno pipì abbastanza velocemente da saltare dietro le auto che seguono e le useranno per tornare nel gruppo. Ma non sempre va liscio. Quella prima volta, ricorda Faulkner, fu un po’ un disastro:

“La mia radio è caduta e si è attorcigliata nella mia maglia, e stavo cercando di rimettere la mia maglia, ma l’ultima macchina stava arrivando nella roulotte. Quindi sono saltato sulla mia bici con la maglia aperta, tenendomi stretto [the radio] e cercando di reinserirlo. Mi sono avvicinato all’auto della squadra e ho passato loro la mia radio e ho pensato: “Puoi aiutarmi a rimetterla a posto?” Lo infilano nel mio reggiseno sportivo e me lo infilano. Non avevo mai guidato senza mani in una gara ed eccomi qui, a cercare di riaprire la maglia mentre cerco di risalire nel gruppo, sono nervoso e ho le mani sudate…. Ma ce l’ho fatta!”

Il cliché delle donne che vanno in bagno insieme è, abbastanza divertente, anche abbastanza vero: “A volte, tutti acconsentiranno a fare una sosta per la pipì e tutti quelli che hanno bisogno di andare a fare pipì si fermeranno insieme e torneranno insieme al gruppo. Ma devi conoscere i piloti: alcuni fanno pipì molto velocemente! Quindi, se hai bisogno di qualche secondo in più, non puoi fermarti con quelle persone, perché ti lasceranno indietro. Inoltre, non vuoi fermarti con qualcuno che è più lento, perché non vuoi aspettarlo. C’è un’arte in questo: non avrei mai pensato di cercare altre persone che fanno pipì alla mia stessa velocità quando ho iniziato a guidare!

E anche se a volte vedrai un enorme gruppo di uomini fermarsi a metà gara, questo è meno tipico con le donne, probabilmente perché è un po’ più complicato per le donne vedere in salopette rispetto agli uomini. “Di solito i nostri corridori vedranno se qualche compagno di squadra vuole fermarsi insieme, e idealmente quando lo fanno anche altre squadre o corridori”, aggiunge Krista Doebel-Hickok del Team EF Education Tibco SVB. “Solo un paio di volte nel mio ultimo decennio di corse l’intero gruppo si è fermato”.

I corridori del Tour de France si fanno pipì i pantaloni?

C’è una cosa da evitare durante una situazione di pipì in una corsa a tappe, sia dal punto di vista del comfort che dell’igiene: “Una volta un allenatore mi ha detto che potevo semplicemente andare a fare la pipì mentre guido. Non farlo. Non farlo”, aggiunge Doebel-Hickok. Quindi, la prossima volta che esci e senti il ​​bisogno di fare pipì, ricorda: sei proprio come i professionisti.

    Questo contenuto è creato e gestito da una terza parte e importato in questa pagina per aiutare gli utenti a fornire i propri indirizzi e-mail. Potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni su questo e contenuti simili su piano.io

.

Leave a Comment